Firmato il Protocollo Sicurezza per il Ministero dell’Interno

Firmato il 28/5/2020 tra il Ministero dell’interno e le OO.SS. Comparto Funzioni Centrali, le OO.SS. Dirigenti Area 1.a e le OO.SS. Prefettizi, il Protocollo per la prevenzione e la sicurezza in ordine all’emergenza sanitaria da “Covid-19”

Nel pieno rispetto della normativa di legge e contrattuale emanata per l’emergenza sanitaria, è stato sottoscritto il Protocollo per contrastare le conseguenze derivanti dalla diffusione del coronavirus negli ambienti di lavoro e garantire la sicurezza dei lavoratori negli uffici del Ministero dell’Interno.
Tra le disposizioni concordate, si evidenziano le seguenti:
– per il periodo di emergenza l’Amministrazione assicura che le attività siano svolte, ordinariamente, con modalità di lavoro agile, laddove non si tratti di attività indifferibili che richiedono necessariamente la presenza in ufficio dei lavoratori; è, altresì, necessario che in caso di attività lavorativa da svolgersi in ufficio sia garantito, attraverso la modulazione degli spazi, il necessario distanziamento tra le postazioni lavorative nella misura che sarà individuata nel documento valutazione rischi aggiornato con la valutazione del rischio SARS-Cov-2; è, altresì, demandato ai datori di lavoro, per ridurre la presenza in ufficio e garantire le misure di sicurezza, di prevedere piani di rotazione (da non intendere come turnazioni) dei lavoratori che non incidano sugli aspetti retributivi, stabilendo, ove necessario, orari di ingresso e di uscita diversificati. L’Amministrazione, per il periodo di emergenza, favorirà, inoltre, la partecipazione dei lavoratori alle attività di formazione e di aggiornamento organizzate dalla SNA in modalità e-learning;
– i datori di lavoro incentivano le ferie pregresse e i congedi retribuiti per i dipendenti. L’amministrazione pianifica le ferie dell’anno in corso dei dipendenti al fine di garantire la fruizione delle stesse nei termini previsti dalle disposizioni contrattuali vigenti. Compatibilmente con le esigenze del servizio, il dipendente può frazionare le ferie in più periodi. Esse sono fruite nel rispetto dei turni di ferie prestabiliti, assicurando comunque, al dipendente che ne abbia fatto richiesta,, il godimento di almeno due settimane continuative nel periodo 1° giugno – 30 settembre;
– saranno messi a disposizione dei dipendenti i prodotti necessari per la pulizia delle postazioni di lavoro in uso.
– sarà assicurata, in considerazione dell’imminente stagione estiva l’igienizzazione dei condizionatori e di eventuali condotti di aerazione;
– all’ingresso e nei corridoi principali degli uffici devono essere presenti dispenser per l’erogazione di gel disinfettante (l’utilizzo del gel deve essere limitato a quelle situazioni in cui non è possibile lavare le mani, con frequenza e con acqua e sapone, metodo più efficace);
– l’accesso agli uffici deve avvenire, di regola, utilizzando le scale. Gli ascensori possono essere utilizzati da una persona per volta munita di mascherina chirurgica.
– occorre indossare la mascherina chirurgica per tutto il tempo di permanenza nel luogo di lavoro solo se non si rispetta il distanziamento di un metro. Se nella stanza di lavoro si è da soli non occorre l’utilizzo della mascherina. L’Amministrazione curerà la distribuzione periodica di mascherine ai lavoratori;
– occorre rispettare sempre la distanza interpersonale di un metro come misura necessaria di contenimento e gli spostamenti tra uffici sono consentiti solo se necessari;


– è fatto divieto assoluto di ogni forma di assembramento di persone nei luoghi comuni, nei corridoi e nelle stanze, per qualsiasi motivo;
– non è consentito l’utilizzo dei locali comuni per la pausa caffè o pausa pranzo; l’eventuale affluenza ai distributori automatici di alimenti o bevande deve essere regolata, con un tempo di sosta ridotto, evitando accuratamente la formazione di assembramenti nelle adiacenze e mantenendo la distanza di un metro tra le persone;
– sono limitate le riunioni in presenza, favorendo il collegamento a distanza mediante la videoconferenza.